Eventi & Argomenti Trattati dall'Associazione

Clicca sul titolo della descrizione di ogni foto per leggere tutta la notizia...
Ecco un nuovo libro di Liberato Norcia
Ecco un nuovo libro di Liberato Norcia, non ci sorprende l'argomento : è un libro su Greci-Katundi, il paese che il nostro scrittore ed artista naif, ha portato con sé nel cuore quando, negli anni sessanta, ha fatto, come ...
Corso di Computer Gratuito
CORSO GRATUITO ALL'USO DEL PERSONAL COMPUTER APERTO A TUTTI I CITTADINI, GIOVANI E MENO GIOVANI, PER CHIUNQUE VOGLIA METTERSI IN GIOCO PER IMPARARE AD USARE I NUOVI STRUMENTI DI COMUNICAZIONE SEDE DELL'ASSOCIAZIONE VATRA ...
L'Associazione Vatra Arbëreshe,  con gratitudine e ammirazione vuol ringraziare Sua Eccellenza Prof. Neritan CEKA.
L'Associazione Vatra Arbëreshe,  con gratitudine e ammirazione, vuol ringraziare Sua Eccellenza Prof. Neritan CEKA, Ambasciatore della Repubblica d'Albania in Italia, per il lavoro svolto e per l'amicizia e la ...
Le origini Arbëreshë di Antonio Gramsci
Relatori: Antonio Gioseffi - Vice Presidente dell'Associazione Vatra Arbëreshë Prof. Giovanni Carpinelli - storico dell’Età Contemporanea Università di Torino per la Fondazione Istituto Piemontese ...
Albasuite - Rassegna di documentari sulla cultura degli arbëreshe
VJESH / CANTO Un documentario di ROSSELLA SCHILLACI (DIGIBETA 57' - 2008) parte del progetto ALBA SUITE: 9 documentari d'autore sulla cultura delle comunità arbëreshe in Italia a cura di Salvo Cuccia e Eleonora ...
Sportello Linguistico e di Accoglienza
In conformità all’ Art. 3.2 della Convenzione tra la Città di Chieri e l’Associazione “Vatra Arbëreshe” nell’ambito delle politiche socio-educative e culturali della Città di Chieri, ...
Arvareshu - il protosardo illirico
IL protosardo illirico viene definito arvareshu, lingua sarda prelatina o lingua shardana di origine pelasgica (popoli del mare) parlata in Sardegna dall'epoca nuragica fino al periodo imperiale bizantino in base a quanto attestato dallo ...
Siamo presenti al Salone Internazionale del Libro 2013
  Il Salone Internazionale del Libro che si terrà a Torino dal 16 al 20 maggio 2013 ospiterà quest’anno, per la prima volta, uno stand dedicato all’Albania. Lo spazio espositivo, ...
5X1000
SCELTA PER LA DESTINAZIONE DEL CINQUE PER MILLE DELL'IRPEF La legge finanziaria del 2009 (Legge 22 dicembre 2008 n. 203) che rimanda ...
Storia e Gente del Paese di Fronte
La proiezione del reportage è rivolta alle Associazioni che si interessano di solidarietà e di cooperazione e a tutti coloro che amano “viaggiare” per scoprire e cogliere, anche se, come in questo caso, solo ...
Albania, una e mille - Viaggi, storia e cultura tra le due sponde dell'Adriatico
Il Centro di Cultura Albanese e Viaggi Solidali hanno presentato venerdì 5 aprile 2013, alla sala conferenze Cascina Roccafranca via Rubini 45 a Torino. "Albania, una e mille - Viaggi, Storia e Cultura tra le due sponde ...
Con le poesie di “Vatra Arbëreshe” 10 anni di Cultura Etnica in Piemonte
Nel segno di Madre Teresa di Calcutta, proclamata Beata da Papa Wojtila e già Premio Nobel per la Pace, la presente pubblicazione antologica delle dieci edizioni dell’originale ed intenso Premio Letterario degli Albanofoni ...

Notizie in primo piano

Corso di Computer Gratuito

CORSO GRATUITO ALL'USO DEL PERSONAL COMPUTER APERTO A TUTTI I CITTADINI, GIOVANI E MENO GIOVANI, PER CHIUNQUE VOGLIA METTERSI IN GIOCO PER IMPARARE AD USARE I NUOVI STRUMENTI DI COMUNICAZIONE SEDE DELL'ASSOCIAZIONE VATRA...

L'Associazione Vatra Arbëreshe, con gratitudine e ammirazione vuol ringraziare Sua Eccellenza Prof. Neritan CEKA.

L'Associazione Vatra Arbëreshe,  con gratitudine e ammirazione, vuol ringraziare Sua Eccellenza Prof. Neritan CEKA, Ambasciatore della Repubblica d'Albania in Italia, per il lavoro svolto e per l'amicizia e la...

Le origini Arbëreshë di Antonio Gramsci

Relatori: Antonio Gioseffi - Vice Presidente dell'Associazione Vatra Arbëreshë Prof. Giovanni Carpinelli - storico dell’Età Contemporanea Università di Torino per la Fondazione Istituto Piemontese...

Albasuite - Rassegna di documentari sulla cultura degli arbëreshe

VJESH / CANTO Un documentario di ROSSELLA SCHILLACI (DIGIBETA 57' - 2008) parte del progetto ALBA SUITE: 9 documentari d'autore sulla cultura delle comunità arbëreshe in Italia a cura di Salvo Cuccia e Eleonora...

la Biblioteca on-line

 

Accessi al Sito

Home

Ecco un nuovo libro di Liberato Norcia

Ecco un nuovo libro di Liberato Norcia, non ci sorprende l'argomento : è un libro su Greci-Katundi, il paese che il nostro scrittore ed artista naif, ha portato con sé nel cuore quando, negli anni sessanta, ha fatto, come tanti operai del Sud, la sua brava “valigia di cartone” piena di sogni e di speranze. Sogni e speranze che Liberato, come tanti, ha realizzato a forza di lotte, buona volontà e impegno.

In questo libro egli ha voluto raccogliere, come in uno scrigno, tutti i suoi ricordi, le sue conoscenze sul suo amato e indimenticato paese, il paese natìo, questa comunità dalla lingua strana, diversa: “arbëreshe”.

 

Sfogliando le pagine del libro appaiono dinanzi al grecese, come in una mostra fotografica, come in un filmato, gli aneddoti delle persone, le storie che hanno fatto la vita e la realtà, l'identità unica ed irripetibile, di questo piccolo e particolarissimo centro dal cuore grande e dall'intelligenza viva.

Affiorano i sorrisi, i ricordi e il cuore palpita nel rivivere esperienze ancora vive sotto la cenere del tempo. Quella cenere Liberato vuole scuotere con questa paziente raccolta di avvenimenti veri con protagonisti reali che alcuni di noi hanno conosciuto e ricordano ancora.

Apprezzabile è anche la raccolta di foto ed arnesi ed oggetti del passato, ormai in disuso che, come in un museo fotografico, Liberato tramanda alla memoria delle nuove generazioni.

Così pure interessante è la raccolta di vocaboli, ed espressioni in uso ai suoi tempi che ora rischiano di scomparire sotto gli attacchi della cultura sempre più globalizzata.

Merita una lode ed un'accoglienza di simpatia il nostro Scrittore naif-affabulatore della memoria orale grecese: Greci ti è grata dell'amore che dimostri per Lei, di questo tuo ostinato attaccamento alla tua e nostra Greci, paese natìo, che, come il primo amore, tu non hai dimenticato ed a cui hai voluto tributare il tuo debito di riconoscenza per averti dato i natali e quelle conoscenze ed esperienze che ti hanno accompagnato nella vita ed hanno fatto di te un grecese in gamba stimato ed apprezzato anche fuori del tuo natio borgo.

Ed ora vuoi affidare questo tuo bagaglio di conoscenze alle nuove generazioni come un buon padre che desidera che nulla di quanto la propria famiglia ha conquistato, a costo di dure fatiche, vada disperso.

Perché niente come la lingua, gli usi, i costumi fanno la ricchezza di un popolo ed ogni parola, usanza, oggetto prodotto racchiude in sé miniere di ricchezze inesauribili, di sentimenti, idee, conoscenze che non debbono andare perdute ma custodite gelosamente nel più prezioso degli scrigni, come è questo tuo libro “uno scrigno” di conoscenze e ricordi preziosi, dove tutta la comunità grecese s ritrova e si riconosce.

 

Greci, luglio 2016 Giovanni Orsogna

 

 

Progetto Biblioteca on-line

BIBLIOTECA ON-LINE dell'Associazione Culturale di Minoranza Linguistica “Vatra Arbëreshe”

 

L'idea di mettere in rete il patrimonio librario e documentale dell'Associazione “Vatra Arbëreshe” è stata possibile realizzarla grazie al Progetto “Reciproca Solidarietà e Lavoro Accessorio” finanziato dalla COMPAGNIA DI SAN PAOLO e sostenuto dal Comune di Chieri che ha aderito al progetto.
Questa iniziativa intitolata “Catalogazione e scannerizzazione per la diffusione on-line della biblioteca dell'associazione Vatra Arbëreshe di Chieri” è stata ideata dal Prof. Vincenzo Cucci e proposta all' Ing. Giovanni TAGINI, presidente del COMITATO MEDJUGORJE DI CHIERI REGINA DELLA PACE, il quale ha provveduto a tutte le incombenze burocratiche al fine dell'approvazione e finanziamento del progetto, al quale vanno i nostri ringraziamenti.

 

DESCRIZIONE DELL'INIZIATIVA


L'Associazione “Vatra Arbëreshe” ha come scopi:


1) La salvaguardia della lingua arbëreshe parlata nei secoli XIV -XV dagli albanesi sfuggiti all'invasione turca ed approdati nei territori dell'Italia centro-meridionale e mantenutasi in questi luoghi fino ad oggi.


2) Il collegamento tra gli arbëreshë del Piemonte.


La presente iniziativa concerne l'inventariazione di tutti i libri e i documenti della nutrita biblioteca dell'associazione che messi in “rete” potrà essere un bene fruibile da tutti quanti siano interessati nel mondo.
Oltre a pubblicazioni di genere storico, si potranno visionare documenti interessanti di genere musicale, teatrale, linguistico, oltre una videoteca ed una audioteca di cui sarà pubblicata la elencazione ed altro, ma il patrimonio direi più importante e unico in Italia riguardante la poesia in lingua arbëreshe, in possesso a “Vatra Arbëreshe”, sono le poesie delle due sezioni: “Giovani autori” e “Adulti” del Concorso Nazionale di Poesia e Letteratura Principe Giorgio Castriota Skanderbeg ormai giunto all'organizzazione della undicesima edizione.


Quindi, tutto questo sarà a disposizione di tutti, grazie al Premio Skanderbeg che si è rivelato una felice intuizione, una sorta di polo culturale etnico, un provvidenziale punto d'incontro degli arbëreshë e di altre minoranze linguistiche d'Italia.


La biblioteca potrà essere consultata e fruita sia in rete on-line, sia presso i locali della nostra sede a “scaffale aperto”, nella sede vi è la possibilità di poter usufruire di postazioni pc e stampante.
La nostra biblioteca è ubicata nella sede dell' associazione “Vatra Arbëreshe” in Via San Filippo, 2 – 10023 Chieri (TO) aperta ogni venerdì dalle ore 20.45 alle 23.00 in concomitanza con lo “Sportello Linguistico e di Accoglienza per gli immigrati provenienti dalle aree di lingua e cultura albanese d’Europa”.


Un grazie particolare va alle due straordinarie responsabili della nostra biblioteca, la Signora Ernestina Boffa e la Signora Pierangela Chiale Matranga coadiuvate dal Sig. Pietro Scandiuzzi, che hanno svolto il paziente lavoro di ricerca e catalogazione. Un augurio di buon lavoro lo dedichiamo al giovane Vladimir Ionescu studente universitario in giurisprudenza, prestatore d'opera del “progetto” e campione d'Europa 2011 di box tailandese con l'augurio di raggiungere sempre più alti traguardi.

 

Per Vatra Arbëreshe
il presidente prof. Vincenzo Cucci

Premio Nazionale di Poesia XI Edizione

L’Associazione Culturale di Minoranza Linguistica “Vatra Arbëreshe” avente funzioni di Coordinamento per gli Arbëreshë residenti in Piemonte - principalmente con il concorso nazionale “Premio Principe Giorgio Castriota Skanderbeg” - da anni svolge un lavoro di tutela, promozione e valorizzazione della lingua arbëreshe.
Vatra Arbëreshe, con il suddetto concorso, oltre che la promozione, svolge un importante compito di selezione linguistica, discerne quindi l’albanese standard d’Albania non avente ragioni storiche in Italia dall’arbëreshe (albanese arcaico) che, nelle sue forme, è storicamente presente in Italia da oltre cinque secoli ed è quindi tutelato dalle leggi nazionali e regionali.

Discerne tra le forme corrette che più conservano l’originalità della lingua dalle forme errate, in quanto, in queste ultime, sono sopraggiunte corruzioni morfologiche e mutamenti fonetici.

Una ulteriore selezione viene anche fatta tra gli elaborati pervenuti scritti con grafia o parole estranei all’uso delle forme dell’arbëreshe e quindi, per regolamento, escluse da ogni valutazione e graduatoria.

SABATO 24 NOVEMBRE


ore 17.00 Sala Conceria - Via della Conceria, 2
CONCORSO NAZIONALE “PRINCIPE GIORGIO CASTRIOTA SCANDERBEG”
Presentazione del libro “Antologia di 10 anni di poesie in lingua Arbëreshe”
Presenta:
Antonio Gioseffi
Introduce:
Prof. Vincenzo Cucci Presidente dell’Associazione “Vatra Arbëreshe”
Intervengono:
Rappresentanti delle Autorità Istituzionali e delmondo della cultura arbëreshe
Dott. Francesco Lancione Sindaco della Città di Chieri
Dott. Llesh Kola Ambasciatore della Repubblica d’Albania in Roma
Dott. Gjon Çoba Console della Repubblica d’Albania in Milano
Dott. Artan Doda Console Onorario della Repubblica d’Albania per il Piemonte
Prof. Edmond Çali Univesità L’Orientale di Napoli
Prof. Donato M. Mazzeo Docente Ricercatore Miur Basilicata
Prof.ssa Fernanda Pugliese Direttore della Rivista “Kamastra” di Montecilfone (CB)


APERICENA OFFERTA dall’ASSOCIAZIONE “VATRA ARBËRESHE” a cura di: FOOD AND DRINK - L’INCROCIO DEI SAPORI - CHIERI

COMITATO D’ONORE
Dott. Francesco Lancione Sindaco della Città di Chieri
Dott. Llesh Kola Ambasciatore della Repubblica d’Albania in Roma
On. Marco Calgaro Deputato eletto in Piemonte
Dott. Gjon Çoba Console della Repubblica d’Albania in Milano
Dott. Artan Doda Console Onorario della Repubblica d’Albania per il Piemonte
Dott. Vincenzo Folino Presidente Consiglio Regione Basilicata
Dott. Roberto Placido Vice-Presidente Consiglio Regionale del Piemonte
Dott. Raffaele Ruberto Viceprefetto Vicario Prefettura di Torino
Dott.ssa A.Maria Morello Promozione Patrimonio Culturale e Linguistico Regione Piemonte
Dott.ssa Paola A. Taraglio Consulta Regionale per l’Emigrazione Regione Piemonte
Dott. Francesco Candido Uff. Progr. Strategico Lingue Minoritarie Provincia di Torino
Arch. Giovanni Lauria Uff. di Rappr. Camera di Commercio di Tirana in Torino
Dott. Antonio Saitta Presidente della Provincia di Torino
Dott. Ugo Perone Assessore alla Cultura Provincia di Torino
Dott. Giuseppe Cerchio Vice Presidente del Consiglio della Provincia di Torino
Avv. Antonio Caputo Difensore Civico della Regione Piemonte
Dott. Michele Moretti Presidente Circolo Lucano “G. Fortunato” di Torino

 

ore 21.00 Sala Conceria - Via della Conceria, 2
Il Gruppo Artistico “SPARTITI PER SCUTARI ORKESTRA”
diretto dal Mº Bardh Jakova
presenta lo spettacolo di canti emusiche tradizionali arbëreshë e albanesi dal vivo, con strumentimusicali tradizionali.
La Spartiti per Scutari Orkestra è una formazione aperta, i cui componenti, circa 20musicisti, provengono da un laboratorio dimusica tradizionale albanese e hanno l’intenzione di rendere il pubblico che incontrano partecipe dell’esperienza che stanno vivendo. Questa sinergia tra laboratorio e orchestra consente un ricambio di persone o l’aggiunta di nuovi elementi, che sposano il progetto o semplicemente lamusica e l’atmosfera socievole che li caratterizza.
Attualmente la musica che la banda suona è intonata dai seguenti strumenti: voci, fisarmoniche, violini, clarini, flauto dolce, flauto traverso, trombone, sax tenore, chitarra, bouzuki, contrabbasso, tapan, darbouka, riq e altre percussioni.
INGRESSO LIBERO E GRATUITO

 

 

 

DOMENICA 25 NOVEMBRE


ore 11.00 Inaugurazione della nuova via intitolata all’eroe nazionale albanese “Giorgio Castriota Scanderbeg” (prima via a destra di Str. Baldissero)
Presenzieranno: 
Autorità locali
l’Ambasciatore della Repubblica d’Albania in Roma
il Console di Milano
il Console Onorario per il Piemonte
 


ore 13.00 Pranzo sociale per i festeggiamenti del centenario dell’indipendenza dell’Albania, in collaborazione con le Associazioni piemontesi aderenti alla F.I.A.P.

CON IL CONTRIBUTO E IL PATROCINIO DI:
CITTÀ DI CHIERI
REGIONE PIEMONTE
PROVINCIA DI TORINO
FONDAZIONE C.R.T.
CON IL PATROCINIO DI:
PRESIDENZA DELLA PROVINCIA DI TORINO
ORGANIZZATO DA VATRA ARBËRESHE IN COOPERAZIONE CON LA CITTÀ DI CHIERI

Chieri: Intitolazione Piazza Madre Teresa di Calcutta


La piccola cittadina alle porte di Torino, Chieri, di solo 36 mila abitanti, dove da circa 10 anni opera indefessamente l'Associazione “Vatra Arbëreshe”, il focolare degli italo-albanesi, avrà una piazzetta legata alla storia dell’Albania: quello di Madre Teresa di Calcutta.La piazzetta, alla presenza delle autorità Cittadine, del Console Generale della Repubblica d'Albania di Milano, Dott. Gjon Çoba e del Console Onorario della Repubblica d'Albania per il Piemonte Dott. Artan Doda, sarà inaugurata nell’area di fronte alla sede di Vigili del Fuoco, a fianco della Croce Rossa, con ingresso da Strada San Silvestro.

"Abbiamo motivo di sentirci felici e orgogliosi noi arbereshë e albanesi del Piemonte - dice il Prof. Vincenzo Cucci, presidente dell' Associazione di Coordinamento degli arbereshë:
Madre Teresa di Calcutta e Giorgio Castriota Scanderbeg sono considerate le due figure più importanti della storia albanese e Chieri è la prima città del Piemonte ad avere una piazza e una via in memoria di queste due figure.

Qui sotto la motivazione della delibera della Giunta Comunale su Madre Teresa di Calcutta:
Al secolo Agnese Gonxhe Bojaxhi, (Scopje, 26 agosto 1910- Calcutta,5 settembre 1997) è stata una religiosa albanese di fede cattolica, fondatrice della Congregazione religiosa di Missionarie della Carità. Il suo lavoro tra le vittime della povertà di Calcutta, l’ ha resa una delle persone più famose al mondo. ha vinto il premio Nobel per la Pace nel 1979 e il 18 ottobre 2003 è stata proclamata beata da papa Giovanni Paolo II.”

La cerimonia di titolazione avverrà secondo il seguente programma :
sabato 29 settembre – Str. San Silvestro, 14
- ore 10.00 conferenza sulla vita e l'opera di Madre Teresa a cura di Anamaria Skanjeti
- ore 11.00 cerimonia di titolazione della piazza Madre Teresa
- ore 12.00 aperitivo offerto dall'Associazione "Vatra Arbëreshe" .
- mostra pannellare “Albania ieri e oggi” - circa 40 foto, gentilmente concessi dal “Centro di Cultura Albanese”, montati su griglie possono essere ammirati lungo le vie cittadine, allietate da musiche e canti tradizionali albanesi e arbereshë.

Gli amici arbëreshë, albanesi e i cittadini tutti sono invitati.

per L'Associazione Vatra Arbëreshe
Il PRESIDENTE
Prof. Vincenzo CUCCI

vatrarberesh.it
sideBar